..

Midnight Collina d'Oro & Co.

La Fondazione idée:sport, in collaborazione con il comune di Sorengo e Collina d'Oro, è promotrice del progetto Midnight Collina d'Oro &Co. dedicato ai giovani dai 12 ai 17 anni dei due Comuni con l’obiettivo di offrire loro un’alternativa sicura, sociale, gratuita e sportiva al sabato sera.
La Fondazione idée:sport gestisce iniziative analoghe in tutta la Svizzera da oltre tredici anni, con oltre 130 progetti attivi e 110'000 presenze all’anno in palestra.

 

> Informazioni stagione 2017-18

> Regolamento

> Tagliando di iscrizione

..

Casa anziani «Al Pagnolo»

I cittadini domiciliati nel Comune di Sorengo possono beneficiare prioritariamente del ricovero in questa casa di riposo medicalizzata situata sul nostro territorio. A carico di Sorengo, come degli altri Comuni consorziati (Lugano, Muzzano e Collina d'Oro), va una quota finanziaria calcolata secondo la ripartizione delle giornate di presenza di ospiti suoi concittadini.

Per anziani ancora indipendenti e almeno parzialmente autonomi, «Al Pagnolo» è dotato di un centro diurno, dove vengono offerte ambulatoriamente prestazioni mediche e infermieristiche. Un servizio di pasti a domicilio, gestito per conto della Pro Senectute, contribuisce anch'esso a mantenere gli anziani nel loro ambiente originario il più a lungo possibile.

La Direzione della Casa per anziani mantiene d'altronde fra le sue linee d'azione prioritarie il rispetto della sfera personale degli anziani, incoraggiati a ricostruire il loro ambiente famigliare nell'Istituto, e quello della loro libertà nel gestirsi autonomamente la loro vita quotidiana.


Casa anziani Al Pagnolo
Via Cremignone 8
6924 Sorengo

Tel 091 800 12 00

Mail: pagnolo@pagnolo.ch

..
..

Protezione dei minori e degli adulti

In base alle norme del Codice Civile Svizzero, nel Canton Ticino sono costituite 9 Autorità Regionali di Protezione (ARP) che esercitano le competenze per la protezione dei minori e degli adulti stabilite dal Codice Civile medesimo.
Il Comune di Sorengo è affidato alla giurisdizione dell'ARP 5 con sede a Massagno.
 
Le ARP hanno segnatamente il compito di adottare le necessarie misure di protezione e salvaguardia nel caso in cui il bene di una persona, rispettivamente i suoi interessi, risultino minacciati. A tale scopo le ARP possono istituire misure di curatela o adottare i provvedimenti opportuni quali, ad esempio, la privazione della libertà a scopo di assistenza, la presa in custodia di minori, la limitazione dell'autorità o la privazione della custodia parentale, ecc.
 
L'autorità regionale di protezione è composta da due membri permanenti e da un delegato del Comune di domicilio il quale partecipa a riunioni, discussioni e decisioni inerenti la persona domiciliata, ha diritto di voto, può esigere la convocazione dell'autorità, cura i contatti con i cittadini e segnala i casi suscettibili di un intervento.
 
Ogni autorità giudiziaria o amministrativa, gli organi di polizia, i funzionari e i pubblici dipendenti, anche se vincolati dal segreto d'ufficio, sono tenuti a comunicare all'autorità di protezione i casi che richiedono un suo intervento e a trasmettere le informazioni rilevanti per l'adozione di eventuali misure di protezione.
 

ARP Massagno - Autorità Regionale di Protezione 5
Via Giuseppe Motta 53
6900 Massagno

Tel. 091 966 52 01

E-mail: arp5@massagno.ch

Sito internet: www.massagno.ch

Delegato comunale di Sorengo: Arnaldo Bernasconi, Segretario comunale 

..
L'abitazione a carattere economico

Il Comune di Sorengo ha da anni vocazione residenziale e il suo territorio è infatti occupato quasi essenzialmente da abitazioni primarie e soprattutto monofamiliari. Vi sono comunque delle eccezioni: per esempio la casa di appartamenti a carattere economico, gestita dal Comune stesso e situata in via Cremignone.

Lo sviluppo urbanistico di Sorengo è caratterizzato dalla sua ubicazione alla periferia di una città, favorito dalla morfologia del territorio collinare e dal paesaggio che lo circonda.

Nel 1800 vi erano tre nuclei: Sorengo, Cortivallo e Cremignone, collegati tra loro da tracciati stradali ai quali si aggiunse poi la strada cantonale verso Lugano, primo segno di cambiamento territoriale importante.

Mentre il collegamento con Lugano acquistava importanza, negli anni '60, il carattere rurale di Sorengo si modificava, lasciando man mano posto ad edificazioni di uso abitativo. Le costruzioni si sono allora allargate sul territorio anche lungo l'asse stradale di Loreto. Sul Colle vi saranno cambiamenti radicali con l'ingrandimento del cimitero e l'edificazione del nuovo palazzo scolastico e comunale.

Proprio in quegli anni di grandi metamorfosi del tessuto abitativo, Elvezio Bernasconi, Antonio Arigoni, Agostino Bianda, consiglieri comunali presentavano una mozione che chiedeva la costruzione di una o più case a carattere economico.

Il Municipio di allora preparò un messaggio nella cui introduzione sottolineava come sul territorio comunale vi fossero abitazioni "che più non rispondono al minimo richiesto dal decoro e dalla decenza, nonché della pubblica igiene". Metteva la sua attenzione sui "giovani che vogliono formarsi una famiglia e devono ormai prendere domicilio altrove". Infatti, sempre secondo il messaggio municipale numero 24 dell'anno 1962 si leggeva più avanti: "i pochi appartamenti disponibili in case di recente costruzione hanno prezzi troppo alti per queste classi operaie e impiegatizie, mentre per fenomeno naturale l'edilizia privata si dirige verso speculazioni o ripiega sulla villa e la casa monofamiliare".

La domanda di risoluzione comprendeva sia l'accordo al Municipio della facoltà di "commutare l'uso del mappale 175 tutto o in parte per la costruzione di appartamenti di carattere economico" come pure il credito di Fr. 10.000,- per "l'elaborazione di progetti".

Una decisione saggia quella di chi gestiva il Comune allora. Una decisione che ha permesso e permette ancora oggi a 12 nuclei familiari di un alloggio il cui affitto è consono alle loro possibilità finanziarie.

Un fiore all'occhiello di questo Comune che ha ereditato in questo modo una struttura che ben si inserisce nel tessuto urbano dei nostri giorni. Una palazzina che è stata ristrutturata recentemente in modo da rendere più accoglienti gli appartamenti ma anche con gli ammodernamenti necessari a un minor dispendio energetico.

Antenne telefonia situate sull'immobile

Sul tetto dell'immobile sono posate due antenne per la copertura di rete. Nel rispetto della sensibilità della Popolazione, in particolare degli inquilini, il Municipio informa che le antenne presenti sul nostro territorio sono regolarmente soggette alle verifiche di conformità previste dall'ORNI (Ordinanza per la protezione da Radiazione Non Ionizzanti) da parte della competente autorità cantonale.

Ulteriori informazioni possono essere consultante sul link dell'Amministrazione cantonale: www.ti.ch/oasi


..
Fondazione OTAF

L'
OTAF (Opera Ticinese di Assistenza alla Fanciullezza) è una fondazione di diritto privato sussidiata dall'Ente pubblico cantonale.

La struttura dispone di un importante centro  nel nostro Comune dove ci sono un asilo per bambini portatori di handicap plurimi e la scuola speciale per bambini in età scolare (che per particolari necessità non possono frequentare la scuola cantonale).

Sempre nella stessa sede  si trovano diverse strutture (foyer, laboratori) che offrono  diverse attività per disabili. Dispone inoltre di vari servizi di riabilitazione (fisioterapia, ergoterapia, logopedia, psicomotricità, terapia in acqua, ritmica e sostegno psicopedagogico) per disabili in età neonatale, scolare e adulta.


Indirizzo
Fondazione OTAF
Via Collina d'Oro 3
6924 Sorengo
tel. +4191/ 985 33 33
fax +4191/ 985 33 66

segretariato@otaf.ch
..
Assistenza anziani
  • Servizio Cure a Domicilio del Luganese SCuDo
  • Pro Senectute Ticino e Moesano
Servizio Cure a Domicilio del Luganese SCuDo

Chi è confrontato con malattie, conseguenze d'infortuni, disabilità, maternità, vecchiaia o difficoltà socio-famigliari può usufruire delle prestazioni dell'Associazione SCuDo, cui il nostro Comune ha affidato il mandato di legge. Sorengo partecipa con gli altri Comuni del consorzio alla copertura del disavanzo della sua gestione.

Gli infermieri, i consulenti, gli aiuto familiari e ausiliarie dell'Associazione mettono a disposizione - in collaborazione con Pro Senectute, Pro Infirmis, Hospice e Associazione Triangolo e Atte - in particolare:
  • Consulenze e sostegno per il mantenimento a domicilio
  • Cure di base e specifiche prescritte dal medico curante
  • Cure palliative e accompagnamento in fin di vita
  • Aiuto per mantenere l'indipendenza nell'economia domestica
  • Consulenza per genitori e bambini.
Il nostro Comune rientra nel comprensorio di Paradiso, contattabile dalle 08.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (T. 091 973 18 23).


Pro Senectute Ticino e Moesano

I servizi in favore degli anziani offerti sul territorio del nostro Comune da questa Associazione comprendono:
  • Pasti a domicilio forniti a mezzogiorno, nei giorni feriali tramite la Casa «Al Pagnolo», ai beneficiari AVS, AI o a persone momentaneamente invalide (su presentazione del certificato medico)
  • Pedicure medicale (da Fr. 25.- a  Fr. 45.- l'ora)
  • Ricovero diurno presso uno dei centri per persone affette da Alzheimer o patologie simili.
L'Organizzazione può essere contattata in Via Vanoni 10 a Lugano, T. 091 912 17 17.
..
Soccorso e Autoambulanza

Questo servizio è stato attribuito dal comprensorio del Luganese, cui appartiene il nostro Comune, alla Croce Verde di Lugano. Sorengo versa una quota a copertura dei disavanzi dei suoi costi di gestione a questa Associazione privata riconosciuta di pubblica utilità.

Due sono i servizi assicurati dalla CVL in favore della popolazione:
  • Il servizio autoambulanza, garantisce in permanenza il soccorso e il trasporto sanitario extra ospedaliero tempestivo ad ogni persona che è o si sente minacciata nella propria salute. Per le chiamate d'urgenza: T. 144 (centrale d'allarme Ticino Soccorso).

  • Il servizio medico dentario propone, a sostegno della Società dei Medici Dentisti Ticinesi (STMD), delle cure orientate in particolare alle fasce economicamente più deboli, ai portatori di handicap e a coloro che necessitano di un aiuto umanitario, anche al di fuori degli orari lavorativi.
Ricezione: T. 091 935 01 80; fuori orario: T. 091 800 18 28.

Per chi fosse interessato a diventare sostenitore: Croce Verde di Lugano, via delle Scuole 46, 6963 Pregassona; T. 091 935 01 16, www.croceverde.ch
Comune di Sorengo
Via al Colle 14
6924 Sorengo
Tel: 091 994 65 45
Fax: 091 994 59 81
E-mail
www.sorengo.ch

orari sportello:
LUNEDÌ-VENERDÌ 

mattino 9.00-11.00

pomeriggio 14.30-16.30

.. .. ..
.. © www.sorengo.ch – credits
..
.. .. ..